LG
MD
SM
XS
Risultato della ricerca per la parola chiave:

 

MarketinGeek
15 Agosto 2014
IN - Victor Nunes, piccoli oggetti per grandi capolavori

Ecco cosa accade quando un uomo riesce a guardare il mondo attraverso gli occhi di un bambino.

La prima volta che mi sono imbattuto nella fan page di Victor Nunes ci sono rimasto almeno un'ora, ammaliato dalla straordinaria bellezza delle sue creazioni.

Tutto parte dalla “Pareidolia”, quel nostro istinto inconscio che ci spinge a ricondurre elementi casuali a forme note, un po' come quando scorgiamo volti o altre figure tra le nuvole.

Niente di complesso, anzi, tutto molto semplice e “quasi” alla portata di tutti visto che Victor per realizzare le sue opere utilizza oggetti d'uso comune impreziositi da pochi, ma geniali, tratti di penna o matita.

Grazie a Victor, oggetti come forbici, chiavi, tappi o carte di caramelle, ma anche gli avanzi di cibo, come l'aceto o la schiuma del caffè, si trasformano paradossalmente in qualcosa di mai visto, e che in effetti probabilmente non potremmo neanche mai immaginare se non fosse per la sua personale ed estremamente creativa reinterpretazione.

65 anni, portoghese, vive in Brasile e ha iniziato a lavorare nel settore dell'advertising nel 1970, aggiudicandosi anche un Golden Lions a Cannes nel 1986. L'artista lo fa solo per diletto, il suo e quello degli altri, incurante quindi di premi e riconoscimenti. Ciò non toglie che si sia fatto notare in tutto il mondo dai più importanti esponenti del mondo dell'arte e che la sua fan page - Victor Nunes Faces - abbia quasi raggiunto in pochi mesi la soglia dei 30.000 follower.

E pensare che ha iniziato per caso postando qualche foto e credendo di racimolare solo una manciata di like tra gli amici più stretti, i quali invece hanno apprezzato, condiviso e stimolato Victor a proseguire.

Con lui gli oggetti perdono il significato iniziale per trasformarsi in qualcos'altro, divenendo un semplice dettaglio all'interno di qualcosa di più grande.

Nella pagina Victor Nunes Faces si trovano diversi album interessanti: da “Cotidiano”, dove Victor raccoglie le creazioni fatte con gli oggetti, ad altre sezioni piuttosto singolari come “Artes com banana”, “Raspando o prato” o "Achocolatados".

Ma Victor non è l'unico in questo “settore”. Anche il peruviano Javier Perez, ad esempio, utilizza per le sue creazione tanti piccoli oggetti legati alla nostra quotidianità (visita i suoi profili Instagram e Behance). Un altro esempio interessante è fornito da Tineke Merink, che aggiunge delle simpatiche illustrazioni ai propri scatti fotografici (visita il suo sito).

Victor, però, rimane il più versatile e produttivo. Prendiamo ad esempio l'album “Tecidos”, una raccolta di piccole creazioni realizzate piegando dei semplici tessuti: Victor riesce a fare in pochi secondi e con una sola mano ciò che noi probabilmente non riusciremmo a fare nemmeno utilizzandole entrambe:

Con la certezza che Victor riuscirà a strappare un sorriso o un'emozione anche a voi, auguro a tutti un SUPER Ferragosto!

Autore: Marco Bianchin
Inserito il: 15 Agosto 2014
I più letti
Copertina
LIKESTYLE è un marchio:

www.minds360.com

Scrivi alla redazione:
redazione@likestyle.it
T. +39.0423.1990461

Privacy Policy
Informativa sui Cookie
Powered by Getfast®