LG
MD
SM
XS
Risultato della ricerca per la parola chiave:

 

MarketinGeek
09 Settembre 2014
IN - Too young to drink, il bimbo è in bottiglia

Scalpore e tenerezza per la campagna realizzata in occasione della Giornata Internazionale della Sindrome Feto Alcolica e Disturbi Correlati, promossa da European Fasd Alliance.

Il 9 del 9 (settembre) alle ore 9.09 (italiane), numero che simbolicamente ricorda i mesi di gravidanza, i cittadini di 30 Paesi, coordinati da 60 associazioni, sono scesi nelle rispettive piazze con striscioni e manifesti per ribadire il proprio “No” all’alcol durante il periodo di gestazione.

“Too young to drink” è lo slogan della campagna che vede un bambino immerso in bottiglie di diverse bevande (vodka, birra, rum, vino). Il progetto è stato studiato da Fabrica, il centro di ricerca sulla comunicazione del gruppo Benetton, coordinato dall’artista Erik Ravelo il quale ha sottolineato l’importanza di un messaggio così delicato e importante.

La sindrome alcolico fetale, infatti, è stata riconosciuta solo di recente (in Francia i primi studi sono stati rilevati nel 1968). L’uso di alcol in gravidanza può causare nel nascituro gravi deficit cognitivi, intellettivi e psicosociali, che un tempo erroneamente venivano imputati alla cattiva qualità degli spermatozoi o a fattori ereditari e ambientali. I tempi di eliminazione dell’alcol, già lunghi per la donna (per la minor percentuale d’acqua rispetto all’uomo), per il feto sono molto dilatati ed esso non è in grado di metabolizzare le sostanze che l’hanno raggiunto attraverso la placenta. Il concetto è sintetizzato nell’immagine della campagna, che ha contribuito a creare un flash-mob globale diffuso nei social network attraverso l’hashtag  #tooyoungtodrink. 

Autore: Silvia Galluzzi
Inserito il: 09 Settembre 2014
I più letti
Copertina
LIKESTYLE è un marchio:

www.minds360.com

Scrivi alla redazione:
redazione@likestyle.it
T. +39.0423.1990461

Privacy Policy
Informativa sui Cookie
Powered by Getfast®